Pubblicati da Roberta Pagliani

Caro 2020

Caro 2020, ora che te ne sei andato, posso guardarti nella tua interezza e parlarti chiaramente. Ammetto che a livello superficiale, specie nelle ultime battute, ho cavalcato anche io l’onda del lamento che tu sia stato un anno infausto (diciamo pure di merda). Immagino che tu non ti sia offeso, probabilmente era un rischio calcolato. […]

Discariche virtuali

Sempre di più Facebook mi pare una fetida discarica di rabbia e frustrazioni represse. E’ normale che le persone abbiano pareri diversi, così è sempre stato e così sarà probabilmente fino a che esisteremo in queste forme, sottoposte per loro natura alla legge della dualità. Non credo che per vivere in armonia si debba ambire […]

Non cercare di capirmi

Per favore, non cercare di capirmi. Lo so che è ciò che ti hanno insegnato a fare e credi che sia cosa buona e giusta, ma no, io non ti sto chiedendo di capirmi. Non cercare di entrare nel mio mondo, nella mia testa, nelle mie idee, nella mia vita, perchè potresti perderti come io […]

Confessione di inizio stagione

Eccoci qui, come ogni inizio settembre da molti anni ormai, a riprendere le lezioni di yoga. Come se fosse un settembre “normale”, come tutti i precedenti settembre. Numero limitato di partecipanti, tutti arrivano con una mascherina che copre il sorriso della gioia di ritrovarsi, tappetini distanziati, partecipazione previa prenotazione, gel disinfettante a destra e a […]

La primavera ai tempi del coronavirus

Cara Primavera, quest’anno ti abbiamo fatto una sorpresa, hai visto? Noi esseri umani ci siamo fatti trovare tutti in casa, così che tu potessi muoverti indisturbata. Di’ la verità, te lo ricorderai per lungo tempo questo bizzarro 2020! Anche noi, sai? Sicuramente segnerà la nostra storia da qui in avanti. Lo so che tu stai […]

La cura ai tempi del coronavirus

Non ho alcuna difficoltà a vivere in eremitaggio per giorni e settimane, ma una cosa che riesce a farmi sentire terribilmente “sola”, è il trovarmi faccia a faccia con le questioni tecnologiche e tutti i loro (per me) incomprensibili, inestricabili e inafferrabili processi. Negli ultimi giorni ho ricevuto molte richieste da parte di coloro coi […]

In pira veritas

Del mio primo viaggio in India porto vivo il ricordo di un’esperienza che ha cambiato la mia vita da lì in avanti. Quel viaggio fu una vera e propria iniziazione, per cui tutto ebbe un significato che solo molti anni dopo compresi appieno, ma assistere alla cremazione dei corpi presso il Manikarnika Ghat di Varanasi […]

“Sulsbury Hill”

Oggi, viaggiando in auto, la mia playlist mi ha proposto questa canzone: (Sulsbury Hill – Peter Gabriel- https://www.youtube.com/watch?v=_OO2PuGz-H8). Ero bambina e lei spesso usciva dalla stanza di mio fratello maggiore, al quale devo l’amore per la (buona) musica. Un velocissimo viaggio a ritroso mi ha attraversato. Il tipico caso in cui una canzone non è […]

La “quercità” della ghianda

“Le querce portano le ghiande; le ghiande sono gravide di querce” (J.Hillman) In natura ogni cosa è ciò che è. Una margherita non viene nemmeno attraversata dall’idea che essere una rosa sarebbe meglio e mai e poi mai si sforzerebbe di fare la rosa. Un fiore, un frutto, una pianta, un animale non può scegliere, […]

Chi è ricco?

Non pensavo che esistessero ancora bambini in grado di divertirsi su un prato con dei frammenti di corda legati tra di loro, oppure fare il pane con un pezzo di terra e acqua e offrirtelo con un sorriso spiazzante. Poi sgranare gli occhi di fronte a una gomma per matite, o ancora guardare un evidenziatore […]